COSA DEVE FARE UN ART MANAGER PER PROMOZIONARE UN ARTISTA? INTERVISTA A VANNI RINALDI

Vanni Rinaldi

MILANO. Cosa si deve fare per promozionare un artista? Lo abbiamo chiesto a Vanni Rinaldi, art manager, gallerista e ideatore di due progetti di grande successo, nonché appassionato d’arte, come testimoniano  https://www.univocalgallery.com/ e https://www.theartmanager.it/chisiamo  

Come si selezionano artisti da introdurre nel circuito collezionistico? 

La selezione degli artisti è un processo complesso che coinvolge molteplici aspetti. Iniziamo analizzando la coerenza del lavoro dell’artista con la visione della galleria o del progetto curato dall’art manager. Cerco artisti che abbiano una voce unica e riconoscibile nel loro lavoro. Valuto anche il loro impegno, la loro storia artistica e il loro potenziale per crescere e svilupparsi ulteriormente nel mondo dell’arte.

Come si inizia la promozione?

La promozione inizia con la creazione di una strategia di comunicazione mirata. Questa strategia può includere mostre personali, partecipazione a fiere d’arte, collaborazioni con altri artisti o istituzioni, e la presenza online attraverso siti web e social media. È importante anche stabilire relazioni con collezionisti, critici d’arte e curatori per aumentare la visibilità dell’artista.

Cosa fa, nello specifico, un art manager? 

A parer mio l’art manager è l’evoluzione naturale del gallerista. Un po’ curatore, un po’ social media manager, un po’ webmaster, un po’ consulente, un po’ market strategist e solo infine il gallerista.Al giorno d’oggi gli pseudo artisti in Italia sono più di 5 milioni. Per distinguersi serve un lavoro coordinato a 360 gradi

E un gallerista?Prima di internet le mostre erano molto visitate senza grandissime operazioni pubblicitarie perchè erano poche le realtà artistiche e alto l’interesse e la passione verso il collezionismo. Il gallerista a parer mio non si può più limitare ad avere il proprio spazio, proporre gli artisti nella sede principale e in fiera. Deve essere capace di costruire delle vere e proprie operazioni sugli artisti in cui crede.

Quali sono gli errori da evitare?

 Gli errori comuni da evitare includono la mancanza di coerenza nel lavoro artistico, una promozione inefficace o troppo aggressiva, la mancanza di una presenza online adeguata e la gestione finanziaria negligente. Inoltre, è importante evitare relazioni poco professionali o poco etiche nel settore dell’arte. 

Cosa determina, a tuo parere, il successo di un artista? 

Il successo di un artista è determinato da una combinazione di talento artistico, dedizione, coerenza nel lavoro, capacità di comunicazione e relazioni nel settore. Una forte presenza online, una strategia di promozione ben pianificata e la partecipazione a mostre significative possono contribuire al successo di un artista.

Come si dovrebbe presentare un artista a un gallerista? 

Per presentarsi a un gallerista, un artista dovrebbe preparare un portfolio professionale con immagini di alta qualità delle sue opere. Dovrebbe anche sviluppare un breve statement artistico che spieghi la sua pratica artistica e la sua visione. Inoltre, è utile cercare di stabilire contatti con galleristi attraverso eventi artistici, mostre o networking nel settore dell’arte. La chiave è essere professionali, preparati e rispettosi nei confronti dei galleristi.