OLTRE IL COLORE: RETROSPETTIVA DEDICATA A SILVIA RAGAZZINI ALLA ROCCA DEI TERZI

Un’opera in mostra

SISSA TRECASALI (PR). Il Comune di Sissa Trecasali, nella persona dell’Assessore alla Cultura Tiziana Tridente, ha voluto omaggiare la figura poliedrica della concittadina Silvia Ragazzini (1954-2022), in arte SRM o Sirama, dedicandole l’anno culturale 2024 mediante una serie di iniziative che spaziano tra varie arti, in linea con l’opera multisfaccettata che Silvia stessa ha lasciato come patrimonio.

Tra di esse vi è la mostra retrospettiva “Oltre il colore…” che intende celebrare l’essenza autentica e feconda di Silvia Ragazzini, pittrice e poetessa che, con la sua opera originale, ha aperto una strada eclettica e lirica nel mondo dell’arte.

Il titolo è volutamente tratto da un verso di una poesia di Silvia e intende celebrare il suo estro poliedrico che va appunto “oltre il colore… oltre quello sforzo limitato e terreno di essere più di quel che siamo”.

L’esposizione non intende sovrapporsi a quelle già realizzate quando Silvia era in vita, bensì vuole porsi come uno sguardo dall’alto su Silvia donna-artista, soffermandosi, attraverso opere e documentazione varia, sulla sua attività e sulla sua persona.

È proprio nel gesto di dipingere, “a volte pacato e preciso, a volte rapido e quasi fugace”, così come nell’atto di scrivere, che Silvia ha cercato ininterrottamente di esternare la propria interiorità, ispirata dai classici e da una fede in Dio sincera, e di cogliere i segreti del mondo con una personale espressività, distante dai canonici stili.

La sua produzione artistica, intesa come connubio inscindibile tra pittura e poesia, rivela un’anima bella e sensibile, vivace e dolce, tanto che il suo occhio attento alle dinamiche abiette del mondo ne riusciva comunque a mantenere una visione fiduciosa e candida, seppur con sofferenza.

Nei suoi versi come nelle sue pennellate si percepisce ciò che lei, donna artista, ha voluto presentare al mondo della cultura: come sottolineato da diversi critici, quando scriveva versi dipingeva; e quando dipingeva emanava poesia. La sua poesia è pittura e i suoi quadri sono poesia: c’è una simbiosi di colori e parole nelle sue opere.

La mostra è suddivisa in sezioni in cui ogni sala volge lo sguardo su un aspetto, un tema a lei caro. Per immergerci più a fondo nella “dimensione” di Silvia, ciascuna sala è accompagnata da una citazione tratta da alcune sue liriche, in modo da introdurre il visitatore in questo percorso, come fosse guidato dalla sua voce.

L’esposizione verrà inaugurata sabato 2 marzo alle ore 18.00 all’interno della Rocca dei Terzi di Sissa e sarà visitabile sino al 15 aprile (orari: sabato 16.00-18.00 e domenica 10.00-12.00, ingresso libero).

MARGHERITA STORCI, curatrice della mostra